INVESTIRE SUL RISPARMIO


Tratto da www.oato.it

Sono numerose le iniziative della Regione Piemonte a sostegno degli interventi per migliorare l’efficienza energetica; per un architetto, aggiornarsi e informare i potenziali clienti sugli strumenti di finanziamento attivi significa anche allargare le opportunità di lavoro. Qui di seguito si propone un riepilogo dei bandi, degli obblighi e dei vantaggi legati al settore dell’energia in Piemonte.

Per le aziende

L’efficienza energetica è un elemento decisivo su cui le imprese devono far leva per accrescere la competitività aziendale, contribuendo allo stesso tempo a salvaguardare l’ambiente e a migliorare la qualità della vita di tutti. Con l’obiettivo di stimolare le innovazioni nel settore produttivo sensibilizzando le imprese a un uso più razionale delle risorse e al ricorso a fonti rinnovabili, la Regione Piemonte ha stanziato 190 milioni di euro all’interno del IV asse “Energia sostenibile e qualità della vita (OT 4)” del POR FESR 2014-2020 (Programma Operativo Fondo Europeo Sviluppo Regionale), di cui 67,5 milioni riservati alle aziende per gli interventi di efficienza energetica.

In particolare, con il BANDO PER L’EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI RINNOVABILI NELLE IMPRESE, aperto da giungo 2016, la Regione mette a disposizione delle piccole e medie imprese (PMI) e delle grandi imprese (GI) 50 milioni per sostenere gli interventi per l’aumento dell’efficienza energetica nei processi produttivi e negli edifici aziendali e per installare impianti a fonte rinnovabile. Una seconda misura è il BANDO PER LE DIAGNOSI ENERGETICHE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE O L’ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE DELL’ENERGIA CONFORMI ALLE NORME ISO 50001. Aperto da ottobre 2016 e co-finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, il bando riserva alle PMI una dotazione finanziaria di € 2.388.000 per promuovere la redazione delle diagnosi energetiche anche tra le realtà che non sono obbligate. Nello specifico il bando prevede per ogni diagnosi energetica un contributo massimo di 5mila euro (a fronte di un investimento massimo di 10mila euro) e un contributo massimo di 10mila euro per l’adozione di un sistema di gestione conforme (SGE) alla norma ISO 50001 (a fronte di un investimento massimo di 20mila euro).


Per seguire gli aggiornamenti sui finanziamenti regionali per le aziende, vai al SITO DELLA REGIONE PIEMONTE.

Per i cittadini

L’obbligo di installare i sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione del calore nei condomini piemontesi è slittato al 30 settembre 2017. Nonostante se ne parli da tempo, sono ancora numerosi i dubbi sull’argomento: quali sono i costi e quali i risparmi? Cosa si intende per impianto termico, chi ne è responsabile e come fare per verificare che sia a norma? Cos’è un attestato di prestazione energetica e a chi bisogna affidarsi per ottenerlo? Per aiutare i cittadini a comprendere la normativa e a rispettare l’obbligo, la Regione Piemonte ha predisposto un VADEMECUM, un utile strumento divulgativo che può servire ai professionisti del settore per far comprendere il loro ruolo, orientando i committenti sulle scelte da adottare.

Per conoscere tutte le iniziative della Regione Piemonte in tema di energia vai al SITO.

#ristrutturazione #guaina #autobloccanti #impermeabilizzazione

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Google+ Basic Square
  • Pinterest Social Icon
  • Twitter Basic Square